Giancarlo Siani,un murale per ricordarlo

Napoli ricorda Giancarlo Siani, il giornalista de Il Mattino ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985, con un murale in via Romaniello, non distante dal luogo in cui viveva e in cui fu ammazzato. Oggi, nel 31esimo anniversario della morte, l'opera, realizzata dagli Orticanoodles, pseudonimo del duo Wally e Alita, è stata inaugurata alla presenza di Paolo Siani, fratello del giornalista, del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, del prefetto di Napoli Gerarda Pantalone. ''La memoria – ha detto Paolo Siani, fratello di Giancarlo e presidente della Fondazione Polis – è importante ed è per questo che chiediamo al sindaco di poter fare un'opera in ogni punto della città dove è caduta una vittima innocente. Questo murale è un segnale e la città deve ricordare le oltre 300 vittime innocenti di questa regione''.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Napoli, che sorpresa: uno squalo a Mergellina
    Napoli Repubblica
  2. Disposto reintegro 5 licenziati di Fca
    ANSA
  3. Guidavano con i documenti contraffatti blitz della Stradale in due autoparchi
    Il Mattino
  4. Benfica spavaldo, Julio Cesar 'Cerco la prima vittoria al San Paolo, 2 anni fa fui vicino al Napoli'
    Napoli Repubblica
  5. Impiccarono il manichino di Marchionne, reintegrati i cinque operai di Pomigliano licenziati
    Napoli Repubblica

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Napoli

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...