SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

Massimiliano Gallo apre nel segno di Pirandello

Va in scena 'Liolà al San Ferdinando

 

Forte dei risultati della stagione di successo che si lascia alle spalle, il Teatro Stabile di Napoli/Teatro Nazionale presieduto da Valter Ferrara e diretto da Luca De Fusco presenta la nuova Stagione Teatrale 2016/2017 del Teatro San Ferdinando: una stagione d’autore che accoglie un ricco programma di titoli classici e contemporanei, ma anche di danza e musicali all’insegna di una pluralità di voci e stili, del panorama italiano e di quello internazionale.

 

L’apertura della stagione 2016/2017 non poteva che essere affidata a uno dei registi napoletani più interessanti fra quelli di nuova generazione, Arturo Cirillo, con un testo che, sebbene non rinvii direttamente alla cultura della nostra città, ha con essa non pochi legami: Liolà di Luigi Pirandello che sarà in scena dal 19 ottobre in prima nazionale. Nei panni del protagonista – lo spensierato dongiovanni del titolo, privo di senso etico e pieno di gioia di vivere – uno degli attori napoletani più versatili del momento, Massimiliano Gallo, già apprezzato protagonista di diverse produzioni dello Stabile degli ultimi anni. Insieme a lui sul palco anche Milvia Marigliano e Giovanna Di Rauso.

 

Il 16 novembre arriva lo spettacolo presentato dal Teatro di Roma, Natale in casa Cupiello di Eduardo De Filippo, nella singolare messa in scena di Antonio Latella.

 

Al San Ferdinando proseguono gli appuntamenti con i grandi testi della tradizione in lingua napoletana con il debutto, il 21 dicembre, di Miseria e nobiltà di Eduardo Scarpetta, affidato alla regia di Arturo Cirillo, anche in scena insieme aTonino Taiuti e Giovanni Ludeno.

 

Un grande ritorno è invece il Ferdinando di Annibale Ruccello che lo Stabile propone al San Ferdinando dal 10 al 15 gennaio 2017, interpretato da Gea Martire, nel nuovo allestimento messo in scena da Nadia Baldi su produzione Teatro Segreto.

 

All’universo dell’alfabeto “rapper” di lingua napoletana si apre lo spettacolo Mal’essere, in scena al San Ferdinando dal 1 al 12 febbraio 2017, del regista Davide Iodice, tratto da Amleto di Shakespeare, che vedrà in scena rapper napoletani e attori. Lo spettacolo è prodotto dal Teatro Stabile di Napoli, secondo appuntamento dell’anno “shakespeariano”.

 

Ancora drammaturgia napoletana contemporanea al San Ferdinando con il debutto in prima nazionale, dal 22 febbraio al 5 marzo 2017, dello spettacolo Il genio dell’abbandono, dall’omonimo romanzo di Wanda Marasco edito da Neri Pozza, finalista al Premio Strega 2015, con la regia di Claudio Di Palma, regista e attore di riferimento dello Stabile di Napoli che lo produce.

 

Dal 23 marzo al 2 aprile, ancora un debutto nazionale con lo spettacolo Circus Don Chisciotte, testo e regia di Ruggero Cappuccio che ne è anche interprete insieme a Giovanni Esposito, a bissare il successo del precedente Spaccanapoli times.

 

Il 6 e 7 aprile andrà in scena Yama, una coreografia firmata da Noa Wertheim, con musiche originali di Ran Bagno, presentata dalla compagnia israeliana di Tel Aviv, Vertigo Dance Company, interpretata da 9 danzatori. Uno spettacolo dedicato al tema dell’impatto umano sull’ecosistema, attraverso l’osservazione di ogni movimento e l’effetto sull’ambiente.

 

Il programma completo della stagione è disponibile al sito ufficiale del Teatro San Ferdinando.

Per maggiori informazioni

Altre date relative all'evento

ORARI E PREZZI
  • 22.50 € - Posto Palco, Festivo (Ven, Sab, Dom)
  • 19.00 € - Posto Palco, Feriale
  • 29.00 € - Poltrona, Festivo (Ven, Sab, Dom)
  • 17.00 € - Loggione 1º Settore, Festivo (Ven, Sab, Dom)
  • 11.50 € - Loggione 2º Settore, Festivo (Ven, Sab, Dom)
  • 9.50 € - Loggione 2º Settore, Feriale
  • 26.00 € - Poltrona, Feriale
  • 15.00 € - Loggione 1º Settore, Feriale
  • 17:00
Orari e prezzi potrebbero cambiare a seconda dei giorni. Controllali sul calendario.

Ti potrebbero interessare

Vuoi andare al cinema?

Frantz

Frantz

  • Uscita:
  • Regia: François Ozon
  • Cast: Pierre Niney, Paula Beer, Ernst Stötzner, Marie...

Dopo la fin della guerra 14-18, in una piccola città tedesca, Anna si reca ogni giorno presso la tomba del suo fidanzato...

Scheda e recensioni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...