SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

Archivio Storico Enel, l'industria elettrica italiana nella storia

La storia di 1.271 società elettriche

 

L’Archivio Storico Enel, che racchiude e conserva la "memoria storica" dell'industria elettrica italiana, viene inaugurato il 24 settembre 2008 per volere dell’azienda, nell’ambito di un più ampio progetto di catalogazione e valorizzazione del proprio patrimonio storico e culturale. L’archivio comprende il materiale documentario proveniente dalle oltre 1.270 società elettriche fuse in Enel il 6 dicembre 1962, all’epoca della nazionalizzazione dell’energia elettrica. L’Archivio testimonia non solo lo sviluppo dell’elettrificazione in Italia , ma anche il percorso economico e civile compiuto da Enel e dall’Italia nel lungo arco di tempo che va dalla fine dell’Ottocento ad oggi, esposto nell’archivio unico dell’industria elettrica italiana.

 

La storia di Enel inizia nel 1963, dopo la legge sulla nazionalizzazione dell’energia elettrica del 1962, con il graduale assorbimento delle imprese elettriche allora esistenti. Inizialmente si procede all’acquisizione delle otto più grandi e importanti imprese elettriche dell’epoca (SIP in Piemonte, Edison Volta in Lombardia, SADE in Veneto, SELT-Valdarno in Toscana, SRE nel Lazio, SME in Campania, SGES in Sicilia e Carbosarda in Sardegna). Il processo di incorporazione si conclude nel 1995 quando le imprese elettriche assorbite sono 1.271.

 

L'Archivio Storico Enel custodisce oltre 13.000 metri lineari di documenti cartacei. A questa ingente quantità di documenti cartacei vanno aggiunti altri fondi di varia natura che comprendono 100.000 fotografie, migliaia di disegni tecnici e mappe, materiale filmico e pubblicitario, centinaia di libri e riviste specializzate, il tutto a testimonianza dell'ingegno e dell'impegno italiano. Tutto il materiale storico è stato raccolto in un'unica sede, così da costituire un archivio unico e organico sulla storia dell'industria elettrica italiana. Nell’Archivio è possibile vedere anche la consistente collezione museale di strumentazione e di reperti storici, alcuni originali dell’epoca. Ad esempio, accanto al contatore a moneta degli anni ’40, che funzionava inserendo una Lira per ottenere l’erogazione di 1,382 KW7h (una sorta di prepagato ante litteram), troverete anche la collezione di interruttori dagli anni ’40 agli anni ’60 (da quelli in porcellana a quelli in bachelite).

 

L’Archivio Storico Enel promuove la ricerca sul ruolo dell’azienda nella storia dell’industria elettrica in Italia attraverso eventi, convegni, mostre e pubblicazioni. Sul sito Enelikon è raccolta e messa a disposizione dei navigatori della Rete – specialisti e addetti ai lavori, storici , ricercatori, studenti o semplici appassionati di fotografia – una selezione di materiali e di fondi tratta dagli archivi fotografici e storici di Enel. La sala di consultazione dell’Archivio è aperta il lunedì, il mercoledì ed il venerdì dalle ore 09.00 alle 13.00. Durante gli eventi organizzati dall’Archivio è possibile effettuare anche delle visite guidate. Gli orari indicati potrebbero subire variazioni in corso d’anno, per maggiori informazioni consultate Museimpresa.

 

Per maggiori informazioni

Altre date relative all'evento

ORARI E PREZZI
  • DICEMBRE
    LUNMARMERGIOVENSABDOM
    01020304
    05060708091011
    12131415161718
    19 20 21 22 23 2425
    262728293031
  • Gratuito
  • 09:00 - 13:00
Orari e prezzi potrebbero cambiare a seconda dei giorni. Controllali sul calendario.

Ti potrebbero interessare

Vuoi andare al cinema?

Nel frattempo, in altre città d'Italia...